Il corpo del leader “jokerizzato”

Mi sto addentrando in un nuovo capitolo della tesi che si concentra sulle immagini dei corpi attraverso le pratiche di comunicazione e immaginazione. Ovvero? Tento di analizzare come il corpo viene comunicato dai soggetti rappresentati nelle immagini e come chi riceve quelle immagini le interpreta, le immagina nuovamente. Entrambe le pratiche offrono notevoli spunti di riflessione. Ho deciso di focalizzarmi sulle immagini di alcuni leader e delle rispettive reinterpretazioni da parte degli utenti in rete, in particolare ho sotto il naso il primo piano di Obama pubblicato sulla copertina del Times e la rimediazione “jokerizzata” realizzata da Firas Khateeb, studente di Chicago con la passione per Photoshop, che pubblicò nel 2009 il fotomontaggio su Flickr. In poco tempo l’immagine prese a fare il giro del web, fino ad essere mostrata per le strade di Los Angeles con la scritta “Socialism”. Khateeb si ispira al Joker dell’ultimo film della saga di Batman The Dark Knight interpretato da Heath Ledger.

Poche settimane dopo, compare una versione jokerizzata di Berlusconi. L’autore prende spunto dalla foto che ritrae il premier compiere il gesto della mitragliatrice. La fotografia è stata scattata durante una conferenza stampa con Vladimir Putin, Berlusconi si rivolgeva ad una giornalista russa. Berlusconi jokerizzato trova un cospicuo consenso in rete, anche in questo caso l’immagine ritoccata fa capolino nei diversi ambienti social (postata originariamente dal suo autore su Flickr).

Mettendo a confronto le due rielaborazioni, quali differenze emergono? E’ quello che mi sono chiesto mentre osservavo le due immagini e le reazioni provocate. Senza dubbio Giovanni Boccia Artieri riesce ad inquadrare la questione con un’ottima riflessione a riguardo dove indica una certa debolezza dell’immagine nostrana rispetto a quella diffusa negli Stati Uniti. Lo scorso martedì, prima di addentrarmi nella scrittura, ho chiesto su Facebook cosa suscitavano le immagini di Obama e di Berlusconi “jokerizzati” ed ho raccolto delle interessantissime considerazioni, spunti utili per iniziare a scrivere, ecco qui sotto una sintesi:

Andrea mette a confronto la scala dei valori espressi dal personaggio Joker e dell’uomo politico Berlusconi e commenta:

Joker rinuncerebbe a tutti i soldi del mondo per dimostrare che le idee in cui crede sono valide. Poi che le idee siano quanto di più cattivo si possa immaginare lo rende malvagio, ma di base è un inno alla coerenza. Berlusconi rinuncerebbe anche all’ultimo briciolo di coerenza che gli si possa ancora attribuire per i soldi ed il potere. L’esatto opposto.

Marco invece affronta nel merito il paragone visivo dei due leader jokerizzati:

Credo quindi che nel primo caso, la “jokerizzazione” agisca rendendo l’opposto di quello che vediamo: fa paura, sembra di vedere una profondità cattiva dentro, la scelta della foto rende l’effetto finale molto serio, un assassino, proprio come Joker. Nel secondo caso ho come l’impressione che si banalizzi un po’ (ulteriormente) il personaggio: invece di invertire i valori di partenza quasi sottolinea le caratteristiche del soggetto portandolo, nel ruolo istituzionale, a ribadire la sua poca serietà. In questo caso un giullare, proprio come Joker.

A questo punto mi sono domandato, se il Berlusconi-Joker non funziona, con quale corpo, con quali immagini può essere rappresentato un suo capovolgimento dell’immagine che esprime? Paolo propone:

Un signore che non teme di mostrare l’età, di una eleganza rigorosa e non pacchiana.

Infine Mario mette così a confronto le due rielaborazioni dei leader in questione:

La comunicazione politica americana fa riferimento a un immaginario in qualche modo sempre spirituale o para-religioso: il “Change” e lo “Yes we can” di Obama hanno costruito l’immagine di un leader capace di ridare speranza dopo un periodo difficile per gli statunitensi

E ancora:

Berlusconi è stato rappresentato negli anni in tutti i modi: membro della Banda Bassotti, Piovra mafiosa, adescatore di minorenni, assassino, etc. A questo punto, come fa un’operazione di jokerizzazione di Berlusconi a provocare un senso di stordimento?

Le opinioni e le informazioni raccolte mi sembra si muovano verso una sostanziale divisione tra la rimediazione dell’immagine di Obama e quella di Berlusconi. Nel primo caso c’è un intervento che va a desacralizzare l’immagine comunicata dal leader, nel secondo, invece, sembrerebbe non intaccare o addirittura rafforzare l’immagine comunicata. Credo, per concludere, che anche la scelta della fotografia, nel caso di Berlusconi, abbia un certo peso: il gesto di per sé risulta essere provocatorio, teatrale. Insomma, poco incline all’immagine conosciuta di un leader politico.

Annunci

Informazioni su andreapatassini

Andrea Patassini detto Patassa si occupa di tecnologie per l'apprendimento, e-learning, coding e pensiero computazionale. Appassionato di fumetti (in tutte le salse), deve capire come far entrare in libreria tutti i numeri del Topo.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Il corpo del leader “jokerizzato”

  1. Emma ha detto:

    E’ vero credo che l’ immagine di Obama esprime l’ immagine di leader che tutti noi vorremmo avere nella nostra politica italiana, mentre Berlusconi è appunto l’ opposto, in quanto una persona così non da nessuna sicurezza per il popolo, ed è proprio la sua immagine provocatoria che gli da un senso poco incline all’ immagine di uomo politico. Non è affidabile per governare la nostra nazione.

  2. edo ha detto:

    Da scienziato della comunicazione, ho trovato il tuo articolo molto interessante. Aggiungo solo che tutte le immagini di Silvio ri-mediate in rete non riescono a buttarlo giù dal predellino del capo di governo perché lui, su quel predellino non ci è mai salito. A parer mio, per screditare la sua figura, sono molto più efficaci le fotografie scattate quando aveva la bandana o altre simili. Cioè quando si capisce che non c’è artificio. E infatti ti propongo un’altra immagine di Silvio e ti chiedo: qual è quella più inquietante tra quella jokerizzata e quella che ti propongo io?
    Silvio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...